Visualizzazione post con etichetta Senza Lattosio. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Senza Lattosio. Mostra tutti i post

domenica 19 giugno 2016

Granita al Caffè / Moka Coffee Granita

granita al caffè senza gelatiera/ mocha coffee granita

granita al caffè senza gelatiera/ mocha coffee granita

granita al caffè senza gelatiera/ mocha coffee granita


Avete presente l'impaziente attesa dell'estate?
Gioire al primo caldo di giugno, comprare un nuovo paio di shorts (magari anche quella maglietta che gli si abbina alla perfezione!), fare qualche capatina al mare...
Beh, noi no!
Non che l'estate non ci piaccia, chiariamoci, ma essere costrette a trascorrerne 2/3 in una città incandescente, alle prese con libri universitari o documenti di lavoro, non è proprio il massimo.
La sabbia calda sotto i piedi, il rumore delle onde, il profumo dell'olio abbronzante sono ricordi troppo dolorosi, che vanno seppelliti. Almeno fino alla seconda metà di luglio.
Il caldo, però, non si può ignorare. E' per questo che abbiamo pensato ad un antidoto.
Una gelida Granita al Caffè. Certo, direte voi, una granita al limone o alla menta sarebbe più rinfrescante. Sì, ma la repulsione verso il caffè caldo, unita al costante bisogno di caffeina (mica si può studiare senza caffè!), ci ha fatto unire l'utile al dilettevole.
Il bello, infatti, è che questa Granita è pronta all'uso: tolta dal congelatore, potete subito prelevarne un paio di cremose cucchiaiate. Il segreto di questa morbida consistenza ce lo ha svelato l'autrice del blog Ammodomio. Lei ha usato il miele, noi lo sciroppo d'acero.
Con questa piccola aggiunta, che ha sostituito parte dello zucchero di canna, abbiamo ottenuto la consistenza desiderata senza gelatiera e senza mescolare continuamente la Granita (il caldo, si sa, è portatore di pigrizia!).
E' perfetta come dessert, ma anche a colazione non è male...magari con una brioche al cocco! ;)
P.S. Nel tentativo di utilizzare zuccheri non raffinati (come se questo servisse ad eliminare i sensi di colpa!), è venuta fuori una ricetta vegana!

Do you know the exciting feeling that summer is coming?
First hot days, buying a new pair of shorts (and maybe buying that perfectly matching top, too!), going to the seaside...
Well, we don't!
Let's be clear, we do like summertime, but spending 2/3 of it in a hot-as-hell city, while working and/or studying, is not fun at all.
The warm sand underneath our feet, the noise of waves, the smell of tanning oil...these memories must be erased. At least until the second half of July.
We cannot ignore the temperature, though. This is why we thouhgt of an antidote.
An ice-cold Coffee Granita. A lemon or maybe mint granita would be more refreshing, you may say. Sure, but how are we supposed to study without caffeine?!
The best part is that this is a Prêt-à-manger Granita: as soon as you take it out of the freezer, you can spoon it out, because it is sooo creamy! The author of the blog Ammodomio taught us the secret for that soft texture. She used honey, we went for maple syrup.
Adding this particular ingredient, and reducing the amount of brown sugar, we got the perfect Granita, without ice cream maker and without stirring it by hand.
It makes a great dessert, but we also suggest trying it for breakfast...maybe with a coconut brioche! ;)
P.S. This is a vegan recipe, since we only used unrefined sugars.

domenica 12 giugno 2016

Fette Biscottate con Malto d'orzo e Vaniglia / Zwieback Toasts with Barley Malt and Vanilla

fette biscottate al malto d'orzo/ vegan barley malt toasts

fette biscottate al malto d'orzo/ vegan barley malt toasts


Quando eravamo piccole non eravamo solite fare lunghe ed abbondanti colazioni. Avremmo barattato qualsiasi cosa per 5 minuti in più di sonno, prima di andare a scuola. Nostra madre non era d'accordo.
Allora, soprattutto il giorno del compito in classe, ci faceva trovare una brioche calda e una tazza di latte fumante sul tavolo. A quel punto non le si poteva dire di no. Lei ci ha insegnato che è meglio alzarsi cinque minuti prima, che la colazione è il pasto più importante della giornata, che prendersi cura di sé vuol dire tenere per noi stessi un po' di quel tempo che il mondo cerca continuamente di rubarci. Ci ha insegnato a prendere confidenza con i nostri ritmi, le nostre abitudini, il nostro ordine.
Adesso ci piace alzarci presto la mattina, quando l'aria è ancora fresca e il sole tiepido. La caffettiera sulla fiamma bassa, un bicchiere d'acqua, la nostra tazza preferita, un barattolo di confettura.
Stamattina c'erano anche loro: le Fette Biscottate semi-integrali con Malto d'Orzo e Vaniglia. Spesse, profumate e dorate. Con un'alveolatura pronunciata che le rende più leggere e friabili. Abbiamo optato per una versione vegana, senza burro né zuccheri raffinati.
Malto d'Orzo, zucchero di canna e Vaniglia conferiscono loro una dolcezza misurata e ricca di sapore. Una colazione deliziosamente sana che ha dato un altro sapore a questa giornata.
Perché come dice mamma: "Chi ben comincia è a metà dell'opera!".

As children we did not use to "waste" time having breakfast. We would have done anything in order to sleep 5 minutes more, before school. Mom thought differently. Especially those days when we had a school test, she used to surprise us with something irresistible, like brioche and warm milk. She made us get up 5 minutes earlier by showing us that breakfast is the most important meal, that having some nice relaxing moments is a way of taking care of ourselves.
Now we really enjoy waking up in the early morning, when the sun has just risen and the air is still fresh. Moka on low heat, a glass of water, our favourite mug, some jam. This morning we spread it onto whole wheat Zwieback Toasts with Barley Malt and Vanilla
Thick, golden and delicious. The airy crumb makes them lighter and crispier. 
We went for a vegan version, butter and refined sugar free.
Barley malt, brown sugar and Vanilla are the key for a measured and flavourful sweetness.
A superb healthy breakfast that made our day.

venerdì 3 giugno 2016

Tagliatelle con Pesto di Piselli Crudi e Crema di Baccelli / Fresh Pasta with Raw Pea Pesto and pureed Pods

tagliatelle con pesto di piselli crudi/ pasta with raw pea pesto

tagliatelle con pesto di piselli crudi/ pasta with raw pea pesto


Tutto è cominciato con una visita alla nonna, qualche settimana fa.
Nella sua cucina in stile anni 50, che, tra l'altro, ha un modernissimo fascino vintage...è incredibile come le mode si ripropongano nel tempo!
Insomma, lei era lì, seduta al tavolo rotondo (di quelli carinissimi, con le gambe laccate nere, sottili in basso e più ampie in alto) con un enorme cesto di vimini pieno di Piselli freschi. E con freschi intendiamo appena raccolti nell'orto.
E' sempre uno spettacolo vedere le primizie di stagione a casa dei nonni. Hanno un altro colore, un altro odore, un altro sapore.
Mentre sgusciavamo i Piselli, parlando di cibo e di ricette (sì, è un vizio famiglia!), lei fa: "Assaggiate! Sentite quanto sono dolci appena raccolti!".
Piselli crudi?! Incredibile ma vero. Sono proprio buoni, dolcissimi. Per noi sono stati una novità assoluta...siamo le sole??
Abbiamo quindi pensato ad una ricetta che esaltasse questi meravigliosi frutti così, al naturale. Un Pesto di Piselli. Col basilico, ovviamente, e semi di zucca, che aggiungono una deliziosa nota tostata.
E i Baccelli vuoti, vanno sprecati? Certo che no: ne abbiamo ricavato una purea, delicata e profumatissima, che ha reso la Pasta meravigliosamente cremosa.
Ah, giusto, la Pasta. Tagliatelle fatte a mano, acqua e farina di semola e khorasan (noto anche come kamut).
Vabbè, lo sappiamo, ci piace complicarci la vita. Mettiamola così: per quanto sia buona la Pasta fatta in casa, siamo sicure che questo piatto sarebbe ottimo anche con una Pasta comprata di qualità.
Si può chiudere un occhio anche sulla politica anti-spreco dei Baccelli (ma, se avete tempo, provateli perché sono sorprendenti!).
Il Pesto di Piselli, però, lo dovete assaggiare! Dolce, croccante, rustico, delicato, fresco, colorato. Una ricetta primaverile, facile, veloce, vegana, salutare, crudista e piena di nutrienti.
Servono altri aggettivi per convincervi? :)

It all started with a visit to our grandma, a few weeks ago.
It happened in her kitchen, which, by the way, looks so modern and fascinating in its 50's vintage style...it is incredible how some trends are always so contemporary!
Anyway, she was sitting at the round table (a super cute one, with black varnish legs, super thin at the bottom and wider on top) and she was shelling fresh Pea-Pods from a huge wicker basket. By "fresh" we mean that she had just harvested them.
It is such a pleasure having the offspring of our grandparents' garden. It has amazing colours, smell and taste.
We were sitting with grandma, shelling and talking of food and recipes, when she said - "Try them! They taste so sweet!".
Wha...Raw Peas?! She was right. They were so good and sweet. Anyone else new at eating them raw?
We decided to make a raw Pea Pesto in order to bring out the natural flavour of this amazing ingredient. With basil, of course, and pumpkin seeds, which add an interesting nutty taste.
What about the empty Pods? Too precious to be wasted! Instead, we pureed them and poured onto Pasta, to make it creamier.
Speaking of Pasta, we made Fresh Tagliatelle with semolina and khorasan (aka kamut) flour, no eggs.
Okay, perhaps we like to make things the hard way! Let's say that this recipe will turn out just as well with a good quality store-bought Pasta. Maybe you do not feel like recycling the Pods - we highly recommend doing so, tough.
As reguards Pea Pesto...you must try it! Sweet, crunchy, rustic, delicate, fresh, colourful. A simple, quick, vegan, healty, raw, nutritious recipe.
Do you need more adjectives to be persuaded? :)


venerdì 13 maggio 2016

Focacce di Semola con Patate Speziate (senza forno) / Semolina Flatbread with Spiced Potatoes (no bake)

focaccia di semola con patate/ semolina flatbread with potatoes

focaccia di semola con patate/ semolina flatbread with potatoes

focaccia di semola con patate/ semolina flatbread with potatoes


Abbiamo trascorso qualche giorno dai nostri genitori. Una pausa dal caos frenetico di Roma.
E' stato come vivere in una dimensione più ampia e rallentata.
Grandi spazi all'aperto, la famiglia al completo, il tempo che sembra dilatarsi (chissà, magari anche lui aveva bisogno di rilassarsi!).
Cucinare non è stato un'evasione dalla quotidianità, la ricerca di una nicchia in cui ritrovare noi stesse. E' stato un gesto naturale, di amore, di condivisione.
La ricetta non poteva che essere un lievitato, che approfittasse di quelle lunghe giornate e del sole caldo di maggio.
Sapori semplici, che mettessero tutti d'accordo, e forma rustica.
Così sono nate queste Focacce di Semola. Mollica soffice e aperta, crosticina brunita e croccante. Con un delizioso profumo di pane nel forno a legna, dovuto alla cottura in padella.
L'aroma di Aglio e Rosmarino si diffonde delicato nel pane, rafforzandosi ogni volta che si incontrano le Patate.
Farina di Semola, Patate, Aglio, Rosmarino.
Ingredienti che non mancano mai nella dispensa della mamma. Ma quanto è soddisfacente sorprenderla con sapori semplici e familiari! Mostrarle che giocando con le stesse materie prime si possono ottenere risultati nuovi e sorprendenti.
Ognuno ha poi personalizzato la propria Focaccia, rendendola ancora più golosa. La parola d'ordine è sempre "semplicità": i profumi, d'altronde, sono già nel pane.
Persino Wyatt, il nostro cucciolo, nonché quarto fratello, ha apprezzato!
Buon cibo fatto in casa. Un picnic improvvisato in giardino. Una giornata memorabile.

We spent a few days at our parent's. A break from the chaos of Rome.
It felt like being in a wider, slower dimention.
Large outdoor spaces, the whole family, longer relaxing days - perhaps Time itself needed to slow down for awhile!
Cooking was not an escape from everyday life, our personal happy bubble. It was a natural act of love and sharing.
The recipe could be nothing but a yeasted dough, to be proofed in the long, warm, sunny days of May.
Simple flavours, so that everyone would like it, and rustic shape.
This is how we created these Semolina Flour Flatbreads. Soft airy crumb and browned crispy crust. They smell like bread baked into a woodfired oven.
The Garlic and Rosemary aroma delicatly spreads throughout the bread and is enhanced every time you bite Potatoes.
Semolina Flour, Potatoes, Garlic and Rosemary.
Our mom's pantry never lacks these ingredients. But surprising her with simplicity is such a satisfaction! And so is showing her that playing around with the same ingredients and flavours can create new delicious results.
Everyone customized his/her own Flatbread. "Simplicity", again, was the keyword, to highlight the flavours in the bread.
Even Wyatt, our puppy and fourth brother, enjoyed the recipe!
Good homemade food. Picnic in the front yard. An unforgettable day.


venerdì 29 aprile 2016

Mini Ciambelline al Vino Rosso / Italian Red Wine Cookies

Ciambelline al Vino Rosso/ Italian Red Wine Cookies

Ciambelline al Vino Rosso/ Italian Red Wine Cookies

Ciambelline al Vino Rosso/ Italian Red Wine Cookies


La nostra nonna è la tipica nonna italiana.
Ogni volta che andiamo da lei, la troviamo indaffarata in cucina. Preparare deliziosi manicaretti è il suo modo di dimostrare affetto.
Si diletta soprattutto con i dolci, perché in fondo sia lei che il nonno sono inguaribili golosi!
Inutile dire che a casa dei nonni si trovano solo dolci tradizionali. Il ciambellone, quello di una volta, a metà fra una torta e un biscotto, perchè deve - e sottolineamo DEVE - essere pucciato nel latte. La torta di mele, semplice, buona ed intramontabile.
E poi ci sono le Ciambelline al Vino.
Non ci sono Ciambelline più buone di quelle della nostra nonna! Dorate, croccanti e con quella crosticina di zucchero...
Per non parlare del profumo che pervade la casa mentre cuociono, caldo e confortante, come quello di un forno.
Le Ciambelline della nonna le abbiamo mangiate (anzi, ci siamo cresciute!), le abbiamo fatte con lei e le abbiamo rifatte da sole.
Come spesso accade, però, le nuove generazioni finiscono col rivisitare le ricette della tradizione.
Noi, infatti, abbiamo preparato le Ciambelline-nipotine di quelle di nostra nonna!
Sono la quintessenza della croccantezza. Il Vino Rosso dà loro un colore ed un sapore più intensi.
La ricetta è essenzialmente la stessa, ma con un paio di accorgimenti abbiamo ottenuto un risultato straordinario. Possibile che dei biscottini così semplici, senza uova né latticini, siano così buoni?
Piccole, sfiziose e deliziose. 
AVVERTENZA: Non rimanete da soli in casa con queste Ciambelline. O finirete col mangiarle tutte!

Our grandmother is the classic Italian "nonna".
She spends almost all the day in the kitchen, cooking and baking outrageously good treats. That is her way of showing off love for her family, we guess.
She especially enjoys making sweets, because both she and grandpa have an incurable sweet tooth.
Obviously at our grandparents' we only find traditional recipes. Such as Ciambellone, a donut-shaped cake, which is dense and a bit dry, because it is meant to be dipped into milk for breakfast. Or apple cake, simple, good and timeless.
And we always find "Ciambelline al Vino".
You will not find better Wine Cookies than our grandmother's! So golden, crispy and topped with caramelized sugar...
Not to mention the warm comforting smell that fills the house while they are in the oven. It is like beeing in a bakery.
Granny's Wine Cookies are a treat that we have eaten - for all of our lives - we have made them with her and re-made them by ourselves. A thousand times.
You know, younger generetions often end up giving a twist to classic recipes. In fact, our Cookies look like the grand-children of grandma's ones.
Red Wine gives them richest colour and flavour.
Tiny, tempting and delicious. Ha can these simple biscuits, egg and dairy free, be so incredibly good?
WARNING: Do not stay home alone with this Cookies. Or you will probably eat them all!

venerdì 22 aprile 2016

Frollini Integrali (senza burro) / Whole Wheat Cookies (no butter)

frollini integrali ricetta/ whole wheat cookies recipe

frollini integrali ricetta/ whole wheat cookies recipe

frollini integrali ricetta/ whole wheat cookies recipe
 Oggi vi racconto qualcosa di Benny.
Fino  ad un paio di anni fa, mia sorella non voleva sentir parlare di farine integrali (o di farine diverse da quelle di grano tenero!).
"Hanno un sapore strano, proprio non mi piacciono!" diceva.
Io, d'altro canto, ho sempre adorato la farina integrale. Il sapore più complesso, la consistenza rustica e il colore tostato che la caratterizzano.
Spesso, quindi, sfornavo cibi ad alto contenuto di fibre. Benny, forse per non offendermi, forse perché non si può resistere al pane fatto in casa, li assaggiava. Un biscotto ai cereali, una pezzo di focaccia, una fetta di pane, finché col tempo ha educato il suo palato a questi sapori meno raffinati.
Ora è ufficialmente innamorata di tutto ciò che è integrale. Ma non dovrebbero essere le sorelle maggiori a dare il buon esempio?!
Ad ogni modo, è con grande orgoglio che posso dire che questa ricetta di Biscotti integrali è stata una sua idea.
Siamo partite dalla ricetta della Frolla classica ed abbiamo sostituito la farina 00 con l'Integrale, lo zucchero bianco con quello di canna ed il burro con l'olio vegetale.
Semplici e buonissimi, perfetti per la colazione di tutti i giorni.
E, soprattutto, sono velocissimi da preparare. Persino per Benny, che in questi giorni sta lavorando senza sosta...persino a colazione (notare il blocco degli appunti sul tavolo!).
Buona (e sana) colazione a tutti!

Today I'm telling you something about Benny.
My sister didn't want to hear about whole wheat flour - or any other whole grain flour - until a couple of years ago.
"I don't like the taste, it's weird" she used to say.
On the other hand, I've always loved whole grain flours. The complexity of their flavour, the rough texture and the browned colour.
In fact, I often made whole wheat baked goods. This is why Benny started to give them a try. Maybe she didn't want to hurt my feelings or maybe se just couldn't resist homemade bread!
She tried cookies, focaccia, bread and she finally got used to that "weird taste" and found out that she was actually enjoing it.
Now Benny is a huge fan of whole grains. I thought older sisters should be a model for the younger ones, but I guess I was wrong!
Anyway, I can proudly say that she is the one who thought of making this Cookies.
We started with a classic short crust pastry recipe and subsitute pastry flour for Whole Wheat Flour, white sugar for brown sugar and butter for vegetable oil.
So simple and so good. They are perfect for everyday breakfast.
Most important, they are really quick to make. Even Benny, who is currently working 24/7 (See the sketchbook on the breakast table? It's hers!) could find time in her schedule for making them!
Happy - and healthy - breakfast, y'all!

giovedì 14 aprile 2016

Apple Brioche Pancake

apple brioche pancake/ panbrioche alle mele senza burro

apple brioche pancake/ panbrioche alle mele senza burro

apple brioche pancake/ panbrioche alle mele senza burro


Dovete sapere 3 cose su di noi. 1) La colazione è in assoluto il nostro pasto preferito 2) Per noi non c'è niente di meglio delle Brioche a colazione 3) Impastiamo qualcosa di "brioscioso" ogni settimana.
Il motivo di tanto amore per questo tipo di lievitato è la sua estrema versatilità. Si può giocare con la forma, con gli aromi nell'impasto, con le farce e le glasse.
Ci siamo accorte, però, che non pubblichiamo una ricetta di Brioche da un paio di mesi: ve lo ricordate il nostro Pan Brioche salva-colazione?
Anche la ricetta di oggi è simile ad un Pan brioche. Si tratta infatti di un impasto leggero, con una mollica aperta ed una sofficità che non ha nulla da invidiare alle Brioche più ricche.
E' una Brioche senza lattosio e senza zucchero, ma con tutta la dolcezza del miele e delle Mele.
Eh già, le Mele sono le vere protagoniste di questa ricetta. La Mela Pinova, dolce e succosa, per dolcificare ed inumidire l'impasto. La Mela Golden, più asciutta, per una bellissima e, soprattutto, buonissima, decorazione.
Questa volta non abbiamo solo giocato con l'impasto per creare una Brioche diversa dal solito. Volevamo un dolce che fosse versatile anche dopo la cottura. Da qui l'idea di formare delle Brioche piatte, che ricordassero i Pancake, un altro must della colazione.
"Perché?" vi chiederete voi. Perché ci serviva una scusa per inondarle di sciroppo d'acero ;)

Three facts about us. 1) Breakfast is our favourite meal 2) Brioches are our favourite food for breakfast 3) Cooking is our favourite hobby, especially making Brioches.
The reason why we love so much this kind of yeasted dough is its versatility. We have so much fun playing with the shape, the spice, the filling and topping.
That said, we realized that last time we posted a Brioche recipe was more than two months ago (do you remember our Brioche Loaf?).
Today's recipe is similar to a Brioche loaf, thanks to its airy, open and super-soft crumb.
It is lactose and sugar free. Instead we used Apples and honey as sweeteners.
Actually, Apples are the main ingredients of this recipe. We used Pinova Apple, super juicy, to make the Brioche sweet and humid, and Golden Apple for a beautiful fruity topping.
This time we wanted our Brioches to also be versatile after cooking. So we thought of Pancake-shaped Brioches.
You may be asking why. Because we needed an excuse to drown them into maple syrup ;)

venerdì 4 marzo 2016

Vermicelli con Pangrattato e Acciughe / Bread Crumbs and Anchovies Pasta

ricetta spaghetti con pangrattato e acciughe/ bread crumbs and anchovies pasta recipe

ricetta spaghetti con pangrattato e acciughe/ bread crumbs and anchovies pasta recipe


Poco tempo, tanta fame e dispensa vuota.
Le tre condizioni sufficienti a far scattare uno dei nostri "piani B" per pranzo.
Piano B per modo di dire, perché gli Spaghetti con Pangrattato e Acciughe sono meravigliosamente buoni. E veloci. Ed economici.
Le nostre piccole variazioni sul tema sono: Vermicelli come base (sì, gli Spaghetti sono fantastici, ma i Vermicelli...) e l'aggiunta di una manciata di Capperi.
L'aspetto che preferiamo di questa ricetta è la sua versatilità, o meglio la sua adattabilità...anche alle dispense meno fornite!
In altri termini, se non avete Acciughe e Capperi, aggiungete olive, pomodori secchi o qualunque altro ingrediente che dia un picco di salinità. Non avete proprio nulla a parte il pangrattato? Abbondate con le spezie ed è buona lo stesso!
Perché alla fine il segreto di questa Pasta è il Pangrattato, in parte cremoso, in parte (il più buonoooo!!!) croccante.
Voi la preparate spesso? Quali tocchi aggiungete rispetto all'originale?

Running late, starving and empty pantry.
The three things that make us think of a "plan B" for lunch.
Actually, Plan B is reductive since Spaghetti with Bread Crumbs and Anchovies are so good. And quick. And cheap.
Our personal twists consist of using Vermicelli - similar to Spaghetti, but thicker...and better ;) - and adding some Capers.
The best side of this recipe is versatility, or we should say adaptability...to the empiest pantries!
In other words, if you have no Anchovies or Capers, add olives, dried tomatoes or any other salty ingredient! You have absolutely nothing apart from Pasta and Bread Crumbs? Be generous with spices and it is going to be delicious, too.
The real secret of this Pasta is Bread Crumbs, partly creamy, partly (the best part!!!) crispy.
Are you used to making this recipe? What twists do you put on the classic version?

domenica 21 febbraio 2016

Orecchiette con Broccolo Romanesco e Vongole / Roman Broccoli and Cockles Pasta

ricetta orecchiette broccolo romanesco e vongole/ roman broccolo and cockles pasta recipe

ricetta orecchiette broccolo romanesco e vongole/ roman broccolo and clams pasta recipe


"Quale struttura connette il granchio con l'aragosta, l'orchidea con la primula e tutti e quattro con me? E me con voi?" (Gregory Bateson, Mente e Natura).
La Natura è regolata da rapporti matematici che si ripetono formando lo scheletro di piante, animali ed esseri umani.
La sezione aurea è l'esempio più significativo di "struttura che connette".
Un rapporto matematico che diventa una legge di proporzione universale che gli uomini hanno decodificato dalla Natura.
La bellezza del Broccolo Romanesco, oggettivamente riconosciuta, è dovuta proprio ad un'armonia di forme che seguono il disegno della spirale aurea, che trova riscontro nella sequenza di Fibonacci ed è formata da frattali.

“What pattern connects the crab to the lobster, and the orchid to the primrose and all four of them to me? And me to you?" (Gregory Bateson, Mind and Nature).
Nature is ruled by ratios which form the bone stucture of plants, animals and humans.
The golden ratio gives the strongest evidence of this connecting model.
This is a universal law of proportios that men decoded from Nature.
The obvious beauty of Romanesco depends on its harmonic geometry: a fractal drawing the golden spiral, which can also be expressed by the Fibonacci sequence.



Dopo questa digressione filosofico-matematica, vi starete chiedendo cosa ne abbiamo fatto di questo meraviglioso ortaggio!
Abbiamo pensato ad una rivisitazione delle classiche Orecchiette con Cime di Rapa e Alici.
La dolcezza del Broccolo Romanesco crea una base cremosa che avvolge la pasta ed è vivacizzata dal sapore delle Vongole.
Cosa vedete voi guardando il Cavolo Romano? Una ipnotizzante geometria o delle irresistibili ricette?

Speacking of food, you might be wandering what we made with that beautiful vegetable!
We thought of a revisited version of an Italian classic, "Orecchiette con cime di rapa".
The sweet, creamy Broccolo is paired with the saltiness of Cockles.
What do you see looking at a Romanesco? An hypnotic shape or irresistible recipes?

sabato 31 ottobre 2015

Zuppa di Cenerentola / Cinderella's Soup

Zuppa di Cenerentola: vellutata con semi di zucca tostati e filamenti fritti/Cinderella's Soup: creamy Pumpkin flesh, toasted seeds and fried strings

Zuppa di Cenerentola: vellutata con semi di zucca tostati e filamenti fritti/Cinderella's Soup: creamy Pumpkin flesh, toasted seeds and fried strings

Pensate ad una zucca.. cosa vi viene in mente?
Noi l'abbiamo sempre associata alla fiaba di Cenerentola: se nel celebre racconto un pizzico di magia la trasforma in una scintillante carrozza, in cucina un pizzico di fantasia rende questo versatile ingrediente un piatto strepitoso!
Oggi abbiamo pensato ad una zuppa calda e gustosa, dove la zucca è l'assoluta protagonista, presente con 3 cotture diverse.
1 ingrediente, 1 ora di tempo per prepararla, per una zuppa 100% zucca, 100% sana, 100% magica.

Think about a pumpkin...what are figuring out?
We have always associated it with Cinderella's story: in the tale magic turns it into a sparkling carriage, while in the kitchen imagination turns this versatile ingredient into a delicious dish!
Today we have made a warm flavoured soup, where pumpkin alone is the protagonist, cooked in 3 different ways.
1 ingredient, 1 hour time, for a soup which is 100% pumpkin, 100 % healthy, 100 % magical.

Ingredienti (per 3 persone / serves 3):
  • 2,5 Kg di zucca / 2,5 Kg pumpkin
  • 200 ml circa di brodo vegetale / 200 ml vegetable stock
  • 250 ml di olio di semi di girasole / 250 ml sunflower seeds oil
  • 2 cucchiai di farina farina 0 / 2 Tbsp all purpose flour
  • rosmarino / rosemary
  • erba cipollina / chive
  • pepe nero / black pepper
  • sale / salt
  • olio evo / extra virgin olive oil

lunedì 19 ottobre 2015

Nachos al forno / Baked Nachos

Ricetta Nachos light al forno/Baked corn tortilla chips recipe













GOOD NEWS for all our foreign readers! We've finally decided to translate our posts in English! Starting from this one, we are re-writing all the previous articles, so keep calm and... read our blog!
P.S. We apologize for all the mistakes that you will probably find ;)

Dorati, croccanti, saporiti. Che siano un aperitivo, il contorno di un hamburger, o uno snack durante un film, i Nachos sono il nostro sfizio preferito da sgranocchiare.
Poi, se sono veloci e sani, non ci sono neanche la pigrizia e il senso di colpa a fermarci!
Golden, crispy, tasty. Whether we are looking for an appetizer, a side dish for a hamburger or a "movie-snack", Nachos are our favourite treat to crunch on.
What is more, they are quick and healthy, so there isn't even laziness or guilt stopping us!

Ingredienti (per 4 persone / serves 4):

  • 120 g di farina di mais / 120 g cornmeal
  • 120 g di farina integrale di grano tenero (più altra per il piano a lavoro) / 120 g whole wheat flour (plus more for dusting)
  • 130 g di acqua  / 130 g water
  • 2 cucchiai di olio evo / 2 tbsp extra virgin olive oil
  • pepe nero macinato  / black pepper, grounded
  • sale / salt

lunedì 20 aprile 2015

Biscotti Grancereale: Classico, Cioccolato, Frutta e Croccante

biscotti grancereale con avena classico cioccolato frutta e croccante / oat cookies

Nutrimento, gusto e semplicità declinati in 4 biscotti unici.
L'avena è la tela su cui miele, cacao, frutta secca dipingono sapori vivaci e autentici.
Senza uova, senza burro e senza latte per un risultato più sano e leggero.
L'ispirazione? L'etichetta dei biscotti del supermercato, adattata agli ingredienti della dispensa di casa: miele in luogo dello sciroppo di glucosio, niente aromi ed emulsionanti.
Davvero molto simili agli originali, con in più il rassicurante sapore di un dolce fatto in casa.
Noi li adoriamo tutti...qual è il vostro preferito?

sabato 7 marzo 2015

PizzaPie con Broccoletti

ricetta pizza ripiena con broccoletti/ broccoli stuffed or filled pizza pie recipe

Ingredienti:
  • 350 g di broccoletti lessati
  • 375 g di farina manitoba
  • 375 g di farina 0
  • 9 g di lievito di birra
  • 450 g d'acqua tiepida
  • farina di semola di grano duro (per il piano di lavoro) 
  • 1 spicchio d'aglio
  • sale
  • olio evo

mercoledì 4 marzo 2015

Pappardelle con Carciofi e Ciauscolo

ricetta pappardelle pasta fatta in casa con carciofi e ciauscolo/ artichokes and salame homemade pasta

Ingredienti (per 2 persone):
  • 110 g d'acqua
  • 250 g di farina di semola di grano duro per l'impasto (+70 g circa  per il piano da lavoro)
  • 3 carciofi
  • 60 g di ciauscolo
  • prezzemolo fresco
  • sale
  • olio evo

domenica 22 febbraio 2015

Rigatoni al ragù di primavera

ricetta rigatoni al ragù con verdure/ vegs ragout pasta recipe

Ingredienti (dosi per due persone):

  • 200 g di macinato di manzo
  • 200 g di asparagi
  • 2 carote
  • 1/2 cipolla bianca
  • 1 costa di sedano
  • 1 cucchiaio di passata di pomodoro
  • 250 g di rigatoni
  • sale
  • olio evo

venerdì 13 febbraio 2015

Polpette al sugo

ricetta polpette al sugo/ meat balls with tomato sauce recipe

Ingredienti (per 14 polpette):
  • 500 g di macinato di manzo
  • 1 uovo
  • 1 patata bollita (grande)
  • rosmarino fresco
  • prezzemolo fresco
  • 25 g di pangrattato
  • 1 cucchiaio di parmigiano
  • 100 g di pomodori pachino
  • 350 g di passata di pomodoro
  • 1/4 di cipolla rossa
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • olio evo
  • pepe nero
  • sale

martedì 18 novembre 2014

M.M.M.Muesli


Mele, Miele, Mandorle e fiocchi d'avena: pochi, semplici ingredienti di stagione per una colazione sana e golosa.
In realtà più che un Muesli è una Granola (i fiocchi d'avena sono tostati), ma con tutte queste "M" suona meglio così!!! :)

Ingredienti (per circa 7 porzioni):

  • 250 g di fiocchi d'avena
  • 450 g di polpa di mele (2 mele grandi sbucciate e private del torsolo)
  • 50 g di mandorle a lamelle
  • 40 g di miele millefiori 
  • 1/4 cucchiaino di cannella in polvere (facoltativo)
  • 1 mela intera
N.B. Noi abbiamo usato mele fujii, ma qualunque altro tipo si presta per questa ricetta, purché siano ben mature. Abbiamo infatti utilizzato questo frutto per amalgamare e dolcificare gli altri ingredienti: questo ci ha permesso di ridurre drasticamente la quantità di miele, ottenendo una Granola leggera, profumata e (paradossalmente) ancora più buona!

sabato 27 settembre 2014

I Biscocchi


Facilissimi da preparare, buoni e sfiziosi...perfetti da abbinare al caffè :)

Ingredienti (per circa 25 Biscocchi):

  • 4 albumi (uova medie)
  • 4 cucchiai colmi di zucchero semolato
  • 12 cucchiai rasi di farina di cocco
  • 1 pizzico di sale

giovedì 25 settembre 2014

Torta di Mele Caramellate


Le mele in superficie si caramellano regalando una nota di golosità ad un dolce semplice, classico e genuino...

Ingredienti (teglia 24 cm di diametro):

  • 4 uova medie
  • 200 g di farina di grano tenero tipo 00
  • 100 g di zucchero semolato
  • 100 g di olio evo
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • buccia grattugiata di 1 limone
Per il topping:
  • 2 mele (noi abbiamo usato le fuji)
  • succo di 1 limone filtrato
  • 2 cucchiai di zucchero semolato
  • zucchero di canna
Post più vecchi Home page